A world leader in embedded and mobile software.
Wind River Italy
CONTACT US  Bookmark and Share
Wind River Italia : Centro Stampa : Rassegna Stampa : 2006 News Releases
Versions: US UK IT IL FR 

Wind River rilascia la piattaforma di sviluppo ARINC 653per applicazioni avioniche

VxWorks 653 v2.1 riduce i rischi e il time-to-flight per applicazioni aerospazio-difesa

Torino, Gennaio 2006 — Wind River Systems, Inc. (NASDAQ:WIND), leader mondiale nella Device Software Optimization (DSO), ha annunciato il rilascio di VxWorks 653 v2.1, la piattaforma evoluta per sistemi IMA (Integrated Modular Avionics). Con i progressi fatti in tema di sicurezza e di architettura funzionale, la piattaforma ARINC 653 di Wind River oggi è in grado di supportare i costruttori di sistemi per spazio e difesa nella produzione e nel mantenimento di applicazioni safety-critical modulari, basate su standard, più veloci e affidabili che mai.

“I sistemi spazio e difesa sono in continua migrazione verso funzionalità che si conformino agli standard; inoltre i produttori devono fronteggiare richieste di funzionalità sempre più complesse, di qualità crescente, che rientrino nei costi e nei tempi di progetto. - dice John Fanelli, vice presidente della gestione e pianificazione prodotti in Wind River — I clienti ricercano soluzioni collaudate, che si prestino facilmente a certificazioni e che diano per i loro dispositivi la garanzia di interoperabilità, affidabilità e riusabilità. Con i circa 40.000 sviluppatori che utilizzano le piattaforme Wind River, i miglioramenti ai nostri prodotti sono la prova tangibile del nostro primato nella fornitura di una piattaforma di sviluppo semplice, immediata, basata su standard per sistemi commerciali e militari, che permette di ridurre i costi.”

Certificazione DO-178B per sistemi partizionati con rischi e costi limitati
I sistemi aerospazio-difesa sono sempre più spesso collegati a sistemi più grandi, quindi il processo di certificazione è lungo e spesso estremamente costoso, per questo è necessario che ogni singolo sottosistema sia conforme agli standard di sicurezza. Le API (Application Programmable Interface) standard contribuiscono a fornire la portabilità e la riusabilità del codice, oltre a garantire la funzionalità del sistema nel tempo — un’importante considerazione questa, tenendo conto che il ciclo di vita dei sistemi spazio-difesa supera spesso i 20 anni. Per affrontare questa sfida Wind River oggi fornisce le seguenti funzionalità:

  • Un ambiente di sviluppo completo basato su Eclipse per ARINC 653:
    La piattaforma di Wind River per applicazioni safety-critical (PSC: Platform for Safety Critical) conformi ad ARINC 653 è oggi totalmente integrata all’interno dell’ambiente Workbench, consentendo così l’adozione del framework Eclipse per lo sviluppo e la produzione di software ARINC 653.
  • Aggiornamento della documentazione per la certificazione DO-178B Livello A:
    L’offerta di prodotti spazio-difesa di Wind River oggi include versioni ampliate per ogni aspetto di documentazione a supporto della certificazione per sistemi operativi DO-178B Livelli A, B, C, e D. La prova di certificazione viene fornita come un pacchetto completo su DVD in un formato ipertestuale dalla navigabilità e tracciabilità semplice, riducendo tempi e costi per i servizi certificativi. Questo robusto pacchetto di artefatti di certificazione può anche essere utilizzato come base per la certificazione ai fini SIL IEC 61508 di dispositivi e per la FDA 510(k) per dispositivi medicali.
  • Strumenti qualificati per DO-178B:
    Wind River presenta i nuovi strumenti di monitoraggio qualificati specifici per la raccolta di dati necessari per l’analisi prestazionale di applicazioni DO-178B, con intrusione pressoché nulla. Questi strumenti di monitoraggio supportano il debug e le prove per l’accreditamento certificativo e possono essere utilizzati su sistemi già in opera per analizzarli sul campo. Detti strumenti tengono traccia di parametri chiave del sistema come il tempo di CPU, l’utilizzo di memoria, le porte ARINC. La raccolta di dati ottimizzata e automatizzata grazie a questi tool facilita l’oneroso processo di certificazione, in particolar modo in ambienti applicativi complessi partizionati.
  • Strumenti di configurazione XML per la Certificazione dei dispositivi IMA:
    Un nuovo potente sistema basato su XML per rappresentare i dati di configurazione ARINC 653, si riflette in una consistente riduzione dei costi di certificazione e di configurazione di sistemi IMA. Questo strumento qualificato per lo sviluppo secondo DO-178B verifica la corretta compilazione dei dati di configurazione ARINC 653, così da eliminare sostanzialmente la rielaborazione e il test in caso di aggiornamento o modifiche dei sistemi. Inoltre questo strumento è l’unico a supportare la separazione dei ruoli di fornitore della piattaforma, integratore e sviluppatore dell’applicazione, come richiesto dal documento DO-297 (IMA Development Guidance and Certification Issues). Questa separazione permette agli sviluppatori provenienti da differenti aziende, che lavorano su applicazioni diverse, di lavorare in maniera asincrona e fornire il loro lavoro all’integratore in modo indipendente, senza che quest’ultimo debba pianificare nuovamente verifiche all’intero sistema.

“Questo strumento specifico per lo sviluppo conforme a DO-178B supporta l’utilizzo e il mantenimento di sistemi complessi ARINC 653; aumenta il grado di confidenza del sistema integrato, riducendo così il time-to-flight. — afferma George Romanski, CEO di Verocel — Controllando e isolando i cambiamenti ai configuration record, i costi di verifica e di ri-verifica sono stati sostanzialmente ridotti.”

Disponibilità
VxWorks 653 v2.1 di Wind River è oggi disponibile al pubblico. Per saperne di più sulle tecnologie spazio-difesa di Wind River visitare il sito www.windriver.com.

A proposito di Wind River
Wind River è il leader globale nella device software optimization (DSO). Attraverso la tecnologia Wind River le aziende sono in grado di ottimizzare lo sviluppo del software per i propri apparati riducendo i costi e aumentando le prestazioni e l’affidabilità del prodotto. Le piattaforme Wind River integrano diversi sistemi operativi leader di mercato, strumenti di sviluppo, middleware e servizi per fornire una soluzione completa che risponda alla specifiche richieste di ciascun mercato verticale. Inoltre, riducono sforzi, costi e rischi ottimizzando al contempo qualità e affidabilità in tutte le fasi del processo di sviluppo del software di dispositivo, dall’idea iniziale al prodotto finito.

Fondata nel 1981, Wind River ha la sua sede in Alameda, California ed è presente con uffici e filiali in tutto il mondo. Per maggiori informazioni, visitate il sito http://www. windriver.com selezionando in basso il Paese o chiamate il numero +39 0 11 750 15 11.

Glossario
ARINC (Aeornautical Radio Incorporated) 653: standard di interfaccia software per le applicazioni avioniche. In particolare questo standard definisce un’interfaccia software APEX (Application/Executive) generica per le comunicazioni tra il sistema operativo di un computer avionico e il software applicativo. L’interfaccia consente all’applicativo di sfruttare i servizi del sistema operativo per controllare lo scheduling, la comunicazione e lo stato degli elementi interni dei processi.

DO-178B: standard de facto che definisce le linee guida per lo sviluppo di software avionico negli Stati Uniti. Lo standard richiede una documentazione consistente e dati specifici sul sistema per consentire una certificazione che può essere di livello da A a E in funzione delle conseguenze in caso di fallimento e di errori del programma.

MMU (Memory Management Unit): unità per la gestione della memoria. Componente hardware composta da uno o più chip che permette di tradurre gli indirizzi logici in indirizzi fisici.

IMA (Integrated Modular Avionics): è un computer (o una rete di computer distribuita) real-time a bordo di un velivolo capace di supportare numerose applicazioni attive in differenti livelli di criticità di sicurezza. All’interno della struttura dell’IMA si trovano le interfacce che servono a rendere trasparenti i differenti hardware e software dei diversi moduli; il modello ARINC è una di queste interfacce.


Ufficio Stampa Wind River
 
Wind River s.r.l.
Marco Testa
Tel.: +39 011 24.48.487
 
Gennaro Nastri/Barbara Ghirimoldi
TEXT 100 Public Relations
Tel. 02-202021.1
windriver@text100.it